Oggi le donne contano molto nel mondo del risparmio

38915060 - business team.Il ruolo della donna da semplice amministratrice dell’economia domestica, è cambiato da quando ha iniziato a contare sul proprio guadagno, affermandosi come protagonista anche nel mercato finanziario e contribuisce in tutte le scelte quotidiane (anche in campi che non le appartenevano per cultura e genere) come l’acquisto dell’auto, della casa, gli investimenti, la programmazione del futuro e della terza-quarta età.

Le donne in media amano meno il rischio perché vivono le emozioni più intensamente degli uomini e provano maggiori delusioni in caso di situazioni negative, anche in campo finanziario ma la loro diffidenza verso i prodotti finanziari, va vista in realtà come sana e intelligente prudenza.

Investono meno perché risparmiano meno degli uomini nonostante la percezione dell’importanza del risparmio sia più forte, ma oggi con l’ausilio della rete internet e dei media sono più attente ed accurate nel raccogliere le informazioni per decidere.

Più della metà di tutti gli acquisti in Italia oggi è gestito da donne. In ragione della minore propensione al rischio però si avvalgono maggiormente di un consulente finanziario per la gestione degli investimenti, risultando in questo caso in testa alla classifica europea con il 25% contro una media del 19%.

In ogni caso, ciò che va via via sempre più emergendo, è che le donne sono particolarmente indicate per gli affari.

47250611 - young woman acting like super hero with dollar sign on chestL’Economist, che nel 2006 creò appositamente il neologismo“Womenonics,seguendo una tesi di una analista di Goldman Sachs, ha dichiarato che il lavoro delle donne è oggi il più importante motore dello sviluppo mondiale. Anche le donne Italiane, per alcuni con grande sorpresa, sono molto avanti sul tema al punto da rappresentare in Europa in molti aspetti, se non la punta di diamante, sicuramente una delle prime posizioni al di sopra della media delle colleghe europee.

Nel mondo finanziario e del risparmio le donne stanno dimostrando di essere più attente ed esigenti ma meno propense a buttarsi in avventure finanziarie pericolose, cercando di capire in modo più accurato il loro profilo di rischio, fissando obiettivi finanziari più chiari, guardando nel lungo termine ed investendo con maggiore prudenza.

Oggi le donne italiane (42%) sono più indietro a livello europeo (28%) solo nel campo del risparmio da destinare alla pensione perché ripongono poca fiducia nel raggiungimento di un congruo reddito per il periodo della pensione.

Da diversi studi finanziari europei e non solo, si rileva che le donne italiane hanno un maggiore interesse nella gestione dei loro investimenti (45%) rispetto alla media europea (29%). Inoltre, le donne italiane hanno meno aspettative in termini di performance ed evitano di assumersi troppi rischi dimostrando con il loro 38% una maggiore propensione della media europea del 35%.

Pur essendo meno preparate in educazione finanziaria (solo il 38,4% delle donne italiane legge pagine economiche e solo il 36,2% si ritiene competente in finanza) occupano comunque il vertice della classifica europea per quanto riguarda la capacità di diversificare il portafoglio, con una liquidità solo del 50%, contro una media europea del 70%.

Ultima considerazione, non di poco conto, e che recenti studi di finanza comportamentale confermano che donne più anziane, generano risultati più stabili e migliori, a testimonianza ancora una volta che è l’esperienza in definitiva che ti aiuta nelle scelte.

Ne consegue, come spesso mi capita di sottolineare, che questo così come tutti problemi si potrebbero risolvere alla radice istituendo dei veri corsi di educazione finanziaria nei programmi scolastici. Ciò consentirebbe di imparare velocemente ad avere dimestichezza con termini e concetti che ti aiuteranno a crescere ed effettuare scelte importanti consapevoli nella vita.

vedi anche: http://professional.advisoronline.it/cf-alfemminile/forum/38774-oggi-le-donne-contano-molto-nel-mondo-del-risparmio.action